03 Settembre 2018

Fibre espandate, in soccorso al foraggio

L’annata 2017/18 è stata contraddistinta da un periodo siccitoso dopo le semine autunnali di miscuglio, frumento foraggero e loietto e da un’elevata piovosità nel periodo adatto al primo sfalcio.

Questo ha comportato la raccolta di foraggi di primo taglio di bassa qualità: molto maturi, estremamente fibrosi, poco digeribili, inquinati con particelle terrose e, ultimo ma non meno importante, con problemi di appetibilità ed ingestione.

Scarsa digeribilità dell’NDF significa scarsa attività della flora cellulosolitica ruminale. L’inserimento in razione di 2-3 kg di EMILFIBRA 13 EXP, permette di ripristinare le migliori funzioni ruminali e di aumentare la capacità di ingestione.

Altri Prodotti

L’asciutta è una fase decisiva affinché la vacca abbia pochi problemi nel post partum ed inizi nel migliore dei modi la successiva lattazione. Un’oculata gestione alimentare, oltre ad un ambiente adeguato ed alle giuste operazioni sanitarie sono fondamentali per ridurre le criticità nel post partum. Phyto Dry è un integratore completo in pellet per vacche […]

Leggi Tutto

La bibliografia specializzata è ormai concorde nell’indicare tra il 7 e l’8% della sostanza secca, il tenore in zuccheri adeguato per una razione da Parmigiano Reggiano. Per raggiungere tale valore è consigliabile e spesso necessario, aggiungere miscele liquide come GlicerCap ed Energy Base. Questi due preparati, contenenti mono/disaccaridi, oligosaccaridi, glicerolo, in percentuali variabili e ad […]

Leggi Tutto